9.7 C
Atene
Lunedì 8 marzo 2021

Attrarre produttori cinematografici stranieri in Grecia - Sondaggio su "Atene 9.84"

✚ ATENE

Un altro "Pocket Park" di 750 mq è pronto. a Pagrati

È il terzo "Pocket Park" che viene completato ad Atene e che ora stabilisce una nuova tattica nell'uso dello spazio pubblico. In un luogo abbandonato ...

Dieci anni senza Miltiadis Evert

I compagni e tutti coloro che lo avevano incontrato più volte in un contesto sociale e giornalistico, parlano di un uomo onesto, dinamico e di cuore aperto. Altri ricordano ...

Innovathens: discussione in linea sulla protezione dei dati personali 

Discussione in linea sulla protezione dei dati personali (GDPR) e innovazione In occasione della Giornata europea per la protezione dei dati personali, il non ...

Il secondo "pocket park" di Atene è pronto

Il secondo "pocket park" viene consegnato dal Comune di Atene agli abitanti della città e nello specifico di Kolonos. Una piccola oasi di verde nel cuore del quartiere, ...

La collina di Strefi torna ad essere un luogo di passeggiate e svago

Un'altra zona emblematica di Atene, esce dal letargo e dall'abbandono. La collina di Strefi che è collegata al lungomare, la ...

La realtà cinematografica in Grecia è stata evidenziata da Atene 9.84. Il nuovo sondaggio su larga scala della stazione della città, "Attirare i produttori di film stranieri", si è concentrato sui dati sull'attuale quadro giuridico, le licenze dei film, le procedure burocratiche e i nuovi incentivi fiscali e finanziari.

È sufficiente solo la famosa luce greca? La bellezza naturale? Tesori archeologici? Atene come antica culla della democrazia? Isole come punti di riferimento del paradiso?

Qualche decorazione naturale, la carica ideologica di un monumento mondiale, è sufficiente per scrivere una nuova storia cinematografica internazionale nel nostro paese? Se la storia è l'eterno tesoro di esempi, quindi nel caso che stiamo esplorando oggi, non è affatto generosa: "Il bambino e il delfino" nel 1957, "I cannoni di Navarone" nel 1961, "Alexis Zorbas" nel 1964, " The Infinite Blue "nel 1988," Il mandolino del capitano Corelli "nel 2001, il musical" Mama Mia "nel 2008, tutte grandi ... eccezioni a una regola che vuole che le produzioni cinematografiche internazionali scelgano altri paesi nel nostro più ampio quartiere.

Possiamo formulare l'ipotesi di lavoro, con seri parametri ora sul tavolo, che questa immagine sarà un ricordo del passato e che qualcosa di nuovo sta nascendo nel panorama dell'economia e dello sviluppo cinematografico del Paese?

P. Kouanis: C'è una volontà dello Stato e delle autorità locali

Ο Panos Kouanis Presidente e CEO del National Center for Audiovisual Media and Communication parlando a Eleonora Orfanidou e Eleftheria Koumandou ha sottolineato che: "Il mercato europeo è un mercato molto forte, cioè la Croazia aveva incentivi e uffici cinematografici molto prima di noi. Francia, Spagna e Portogallo lo stesso. Li abbiamo praticamente adottati un po 'in ritardo. La cosa buona ovviamente è che impariamo dalle migliori pratiche degli altri, cioè non abbiamo bisogno di ripetere gli errori degli altri. Il rovescio della medaglia è che stiamo entrando in un ambiente chiuso e molto competitivo troppo tardi.

Siamo competitivi Lo strumento finanziario che utilizziamo chiamato rimborso in contanti è uno strumento molto competitivo, che ritorna alla società che spende denaro per le fatture nel paese, una percentuale in contanti. In Grecia la percentuale è del 35%, è un prodotto molto competitivo rispetto al resto dell'Europa, che lavora da due anni per ottenere risultati.

Gli uffici cinematografici, nel senso delle infrastrutture, non esistono in Grecia. Ora sono in fase di allestimento. C'è la volontà e la volontà di tutte le regioni e dei due grandi Comuni ed è una delle prime cose che il Ministero della governance digitale farà all'inizio dell'anno.'.

"Atene diventerà un polo di attrazione e facilitazione per i produttori cinematografici internazionali"

"Technopolis è nel cuore di ciò che il Comune di Atene sta cercando di gestire, in modo che Atene diventi un polo di attrazione e facilitazione per i produttori cinematografici internazionali. "Con la proposta dell'organizzazione municipale Open City, adottata dal sindaco di Atene Costas Bakogiannis, è stato deciso di istituire un ufficio cinematografico, con sede a Technopolis, che ha già ascoltato e ospitato le questioni culturali della città", ha affermato il CEO, Costas Bitzanis.

Ha aggiunto che in una fase iniziale il progetto sarà limitato nella portata e con responsabilità specifiche, ma crescerà gradualmente. Technopolis, come ha sottolineato, sarà incaricato di elaborare la politica dei prezzi - in collaborazione con il Comune di Atene e gli organi competenti - ma ci vorranno dai 4 ai 5 mesi affinché tutto sia pronto. "Fino ad allora, il Comune può concedere spazi pubblici nelle condizioni attuali per girare una produzione cinematografica internazionale", ha detto.

Il ruolo degli uffici cinematografici è importante, ha sottolineato Bitzani, come ha detto: "facilitano le produzioni internazionali che arrivano nel Paese, risolvendo le loro mani su questioni che riguardano la burocrazia greca e che altrimenti non potrebbero affrontare".

Entrate multiple per il comune

O Kyriakos Angelakos, Assessore comunale del Comune di Atene con il binomio "Città aperta" sottolineato  quello: "C'è stato dal primo momento l'appoggio del sindaco di Atene, Kostas Bakoyannis per la creazione dell'Athens Film Office, ha presentato un'offerta e ha promosso questi processi ”.

"Abbiamo portato la questione degli Uffici Cinematografici della Città Aperta al Consiglio Comunale con procedura d'urgenza e questo perché riteniamo che il Comune vada armonizzato con la legge che prevede la creazione degli uffici cinematografici nella regione, ma anche nelle grandi città, per Il Comune di Atene dovrebbe ammodernare il quadro per la concessione-locazione di spazi per scopi cinematografici perché l'attuale regime non è affatto attraente per attrarre principalmente produzioni straniere ed è anche una richiesta costante delle Associazioni del Cinema, che dal 2007 ci provano, 12 anni interi, per creare un tale ufficio, l'Athens Film Office ".   

"La novità introdotta dall'ufficio flim è che le licenze verranno pubblicate online. Un sito funzionerà in cui verranno registrati tutti questi spazi e anche i benefici che un Comune può apportare. Da ciò risulta che il Comune avrà entrate multiple dai vari servizi che verranno utilizzati e, naturalmente, dal noleggio dei locali.'.  

Turismo cinematografico

Η Venia Vergou, Il direttore della Hellenic Film Commission dell'Hellenic Cinema Center ha osservato che: "Recentemente è stata firmata una decisione ministeriale, in base alla quale quasi tutte le richieste del KAS non sono più accettate ".

"Ciò che differenzia la Grecia dagli altri paesi è che ci sono molte richieste al Ministero della Cultura perché la maggior parte dei siti richiesti sono principalmente siti archeologici".

"Per le licenze cinematografiche, a seconda dei luoghi di cui il regista ha bisogno, le licenze possono essere molte o addirittura poche. Ad esempio, più siti sono necessari, più autorizzazioni sono necessarie.

In termini di burocrazia, ciò che differenzia la Grecia dagli altri paesi è che, poiché la maggior parte dei siti richiesti sono principalmente siti archeologici, vi sono molte richieste al Ministero della Cultura. Solo nel caso in cui qualcuno voglia sparare in un luogo protetto dall'UNESCO e se esiste un motivo specifico per un'ulteriore protezione del monumento, viene esaminato dal KAS.

Naturalmente, la Film Commission dell'Hellenic Cinema Center ha nei suoi ruoli istituzionali di rendere il Paese più amichevole ai film e quindi di mediare nelle richieste dei produttori e dei politici, al fine di creare un contesto più amichevole per i cinema. E in altri paesi non è sempre facile ottenere i permessi quando sono richiesti.

Dovrebbero essere istituiti uffici cinematografici regionali in tutto il paese in luoghi in cui la domanda è molto elevata e si dovrebbe porre grande enfasi sull'istruzione delle persone che li assumeranno. Un incentivo implementato da circa un anno e mezzo con grande successo è il rimborso in contanti. Al momento della candidatura sono state presentate molte candidature e molte produzioni sono state oggetto di questo incentivo.
Il credito d'imposta verrà applicato immediatamente e riguarda le esenzioni fiscali per quegli investitori che desiderano investire in produzioni audiovisive. 

In termini di costi e tasse, la Grecia è sicuramente il più competitivo tra i partecipanti artistici e tecnici di un seminario rispetto ai paesi dell'Europa settentrionale e centrale, ma non siamo competitivi rispetto ad altri paesi balcanici.

L'industria audiovisiva fa parte delle industrie creative e molti studi condotti in Europa e nel mondo da società specializzate hanno dimostrato che i benefici economici sia a livello locale che nazionale e regionale per un paese in cui vengono girate grandi produzioni straniere è enorme perché la gamma di specialità nello spazio professionale di cui beneficiano è enorme. E naturalmente ci sono i vantaggi moltiplicatori perché anche la proiezione di un paese attraverso il grande e il piccolo schermo è enorme ed è qui che appartiene il turismo cinematografico.

Si contano i milioni di turisti che sono arrivati ​​in Nuova Zelanda dalla trilogia de Il Signore degli Anelli, così come in Irlanda del Nord per le riprese di Game of Thrones. Quanto alla Grecia, non dobbiamo dimenticare "Infinite Blue" di Luc Besson, girato nel 88, e un grande regista francese sceglie di girare su una piccola isola dell'Egeo, Amorgos. Questo è uno dei film francesi più commerciali nella storia del botteghino francese. 

Per quanto riguarda il concorso per Atene, per il 3 ° anno il nostro Paese vi partecipa e la nostra proposta e quest'anno è tra i finalisti. Quest'anno hanno proposto la produzione della BBC, "Little Drummer" e siamo tra i primi dieci finalisti. L'anno scorso la nostra candidatura era Corfù e abbiamo vinto il concorso. La competizione durerà fino al 30 dicembre. 

È un momento emozionante per la Grecia, perché sta entrando per la prima volta nei mercati con una forma molto buona coordinata a livello nazionale e questo è qualcosa che dobbiamo fare in modo di mantenere nel tempo. Non dobbiamo dimenticare che siamo in competizione con paesi che, quello che stiamo iniziando ora, sono iniziati 30 e 40 anni fa'.

Sono stati mappati 117 luoghi ad Atene

Ο Andreas Tsilifonis Il presidente della Audiovisual Media Producers Association ha osservato che: "La produzione di opere audiovisive in tutto il mondo è diventata una delle più grandi industrie ".

"Con uno studio condotto da IOBE, si afferma che per ogni 1 euro investito in questo settore, produce nell'economia 6. Vi è un tasso molto elevato per moltiplicare il beneficio. Esiste una competizione globale a livello di città per attirare produttori - ad esempio Atlanta e Toronto erano inesistenti sulla mappa mondiale dei film fino a poco tempo fa - e ora stanno attirando miliardi di dollari in produzione. Come associazione abbiamo fatto una mappatura dei luoghi all'interno dei confini del Comune di Atene che potrebbe avere un semplice sistema di licenze standardizzato pulito.

La caratterizzazione è venuta da discussioni con responsabili di produzione, location manager, ecc. Che abbiamo chiesto loro "negli ultimi 10 anni in quali luoghi sono state effettuate riprese ad Atene?" - è stata effettuata una selezione di 117 spazi che abbiamo consegnato al Comune. Da loro, il Comune deve scoprire chi gestisce - e devono inserire specifiche specifiche di ciò che è necessario per fare una svolta. Ed elettronicamente, ogni produttore dovrebbe sapere come e il costo delle riprese nel punto specifico di sua scelta - quando il sistema si evolve, dovrebbe essere combinato con altri attori. Non è che non ci siano sparatorie ad Atene, iniziamo ogni volta su base zero.

New York, una delle città più amiche del cinema al mondo, ha un prezzo base di $ 300 al giorno per posizione - 12.000 scatti all'anno, 9 città su 10 al mondo per sparare a 10 membri dell'equipaggio non pagano a meno che non occupino spazio, ma se ne vanno .

Come associazione di produttori, abbiamo proposto un sistema più vicino al sistema americano da 10 a 50 persone. Abbiamo proposto un costo di 300 euro per spazio al giorno, da 50 a 100 persone a 600 euro e oltre 100 (grandi produzioni) a 1.200 euro.

Secondo me, non ci vogliono più di 2 mesi prima che il Film Office Athens inizi a funzionare per 20 punti e gli spazi vengono lentamente aggiunti.'.

Esperienze di registi greci in Grecia e all'estero

«All'estero c'è organizzazione e organizzazione porta velocità. "In Grecia si diventa ciechi e tutti sono soli di fronte a questo mostro burocratico", ha sottolineato tra gli altri il Elina Psykkou vice presidente della Hellenic Film Academy.

Allo stesso tempo, ha osservato che: "Lo sconto in contanti è qualcosa che è stato applicato per molti anni in altri paesi ed era richiesto in Grecia ha portato risultati positivi e ha attratto produzioni straniere che aiutano indirettamente le produzioni greche nel senso che il mercato è fornito i soldi e gli equipaggi lavorano ecc., ma per poter ottenere più risultati la Grecia deve diventare più amica dei film e in molte questioni siamo molto indietro ".

"Le licenze di tiro devono essere più facili e veloci per uscire. Ci sono anche problemi di contenuto del lavoro, lo spazio del cinema è uno spazio speciale, quindi è necessario avere un altro quadro giuridico - che non esiste.

Ci sono troppi attori a cui un produttore può rivolgersi quando vuole fare un giro in un luogo pubblico - in ogni comune, traffico, vigili del fuoco, Ministero della Protezione Civile, esercito a seconda delle esigenze di ogni scena - è caotico perché non c'è nessuno quadro che regola tutte queste questioni. Possiamo aspettare troppi mesi e non avere mai una risposta, quindi sei spesso costretto a diventare illegale senza volerlo'.

El. Orfanidou, G. Manousakakis, V. Papastefanou, V. Baketea

 

Notiziario alle 08:00

La situazione negli ospedali dell'Attica è ancora marginale poiché la terza ondata di pandemia sta soffocando il Sistema Sanitario. È indicativo che ieri ...

La visita di Dendia al Cairo e Nicosia ha un'agenda "ricca"

Nel mezzo del persistente "flirt" della Turchia per riscaldare le relazioni con l'Egitto, il ministro degli Esteri Nikos Dendias è in visita oggi al Cairo, mentre ...

Covid-19 - Vietnam: campagna di immunizzazione di massa lanciata nel Paese

Le autorità sanitarie del Vietnam hanno avviato oggi una campagna di immunizzazione di massa per il nuovo coronavirus, con i primi in fila i membri del personale medico e ...

Pagamenti da oggi per pensionati, eredi, dipendenti e disoccupati

Più di 121 milioni di euro saranno stanziati da oggi fino a venerdì a circa 194.000 beneficiari del Ministero del Lavoro, EFKA e ...

In piazza i sindacati per la Giornata internazionale della donna

Con interruzioni del lavoro e manifestazioni, i sindacati stanno onorando la Giornata internazionale della donna di oggi, chiedendo un'azione immediata per aumentare l'occupazione, ...

Giornata internazionale della donna: le donne svolgono un ruolo di primo piano nella lotta contro il covid-19

L'8 marzo, istituito come Giornata internazionale della donna, è quest'anno un giorno di guerra con il nemico invisibile e molto pericoloso, SARS-CoV2. In questo...

Giornata internazionale della donna ad Atene 9.84

La Giornata internazionale della donna, l'8 marzo, segna le lotte quotidiane delle donne in tutto il mondo e lo sforzo continuo per promuovere i loro diritti. Contemporaneamente,...

ACCADE AD ATENE

Giornata internazionale della donna ad Atene 9.84

La Giornata internazionale della donna, l'8 marzo, segna le lotte quotidiane delle donne in tutto il mondo e lo sforzo continuo per promuovere i loro diritti. Contemporaneamente,...

Comune di Nea Smyrni: "La violenza va condannata da qualunque parte provenga"

Un bando è stato diffuso dal Comune di Nea Smyrni, in occasione di quanto accaduto oggi nella piazza centrale della città. Nel titolo l'autorità comunale scrive "Condannabile ...

Cosa hanno mostrato i test rapidi di Syntagma e Voula

Scale di EODY costituite da Mobile Health Groups (KOMY) effettuate in Attica oggi, domenica 7 marzo, test rapidi antigeni gratuiti (test rapido), ...

Indagine sulla reazione della polizia agli incidenti di Nea Smyrni

ELAS ha ordinato un'indagine amministrativa, dopo la pubblicazione di un video in cui un agente di polizia è raffigurato mentre picchia un cittadino, negli episodi avvenuti tra agenti di polizia e cittadini in ...

Lunedì test rapido gratuito ad Egaleo, Peristeri e Ilion

Domani, lunedì 8 marzo, i Mobile Visiting Teams della Regione e l'ISA effettueranno dei test di campionamento nel settore occidentale dell'Attica. Nello specifico, i test ...